Le migliori vitamine – classifica 2019

Le basi sulle vitamine

Scopri le informazioni di base sulle vitamine loro funzione, dove trovarli nella dieta, in quali casi des sono indicati e i rischi di sovradosaggio. Le dosi mostrate rappresentano l’apporto nutritivo raccomandato da adulti sani.

Le migliori vitamine – classifica 2019

Questi valori CNA possono differire da quelli utilizzati dalle autorità sanitarie. Se si sta considerando di prendere uno di questi, chiedere il Consiglio di un operatore sanitario che è informato su questi problemi.

Vitamina A (Retinolo, carotenoidi) la vitamina A è importante per la qualità della vista e l’immunità. Dato come supplemento, aiuta a prevenire i rischi associati alla prematurita’. La vitamina A può essere ottenuta direttamente. Sotto forma di retinolo mangiando alimenti di origine animale burro, uova, latte, formaggio, frattaglie o sotto forma di pro-vitamina A.

Che si attinge nelle piante e che si trasforma

La metà di essi deriva da alimenti di origine animale e la metà da piante. Secondo il suo fabbisogno di vitamina A La forma principale di pro-vitamina A è il beta-carotene (carota, verdure a foglia verde scuro, verdure crocifere, piselli.

Pensiamo che idealmente si dovrebbe ottenere la vostra vitamina A

Dieta

Che è offerto in questo sito copre il fabbisogno giornaliero di vitamina A, sia di origine animale e vegetale. Non è quindi necessario assumere vitamina A, Almeno ad Alte dosi.

Pensiamo che idealmente si dovrebbe ottenere la vostra vitamina A

Durante il primo trimestre di gravidanza, le donne devono evitare fegato di merluzzo e fegato di maiale e non consumare altro fegato più di una volta alla settimana.

La vitamina B1 Tiamina svolge un ruolo importante

Nella produzione di energia e nella trasmissione di impulsi nervosi. Come supplemento, può aiutare a sostenere l’umore e la memoria, combattere l’avvelenamento da piombo, migliorare la prognosi di AIDS, insufficienza cardiaca, prevenire le complicanze del diabete.

Le fonti principali sono carne, pollame, pesce, legumi, farina d’avena, riso bruno, pane integrale, lievito di birra.

Una dieta ricca di cereali e zuccheri raffinati (non raccomandata in questo sito) può causare carenza di vitamina B1. Persone che mangiano questi cibi, ma anche persone che mangiano grandi quantità di tè, caffè, anziani, persone con insufficienza cardiaca, persone con diabete, persone con AIDS.

Non ci sono effetti indesiderati noti per la vitamina B1 orale

Tuttavia, studi sperimentali su animali hanno rilevato che ad Alte dosi la tiamina può favorire la crescita tumorale. Sconsigliamo di assumere alte dosi di tiamina in caso di cancro, senza supervisione medica.

Non ci sono effetti indesiderati noti per la vitamina B1 orale

La vitamina B2 (Riboflavina) LA è una vitamina essenziale per la produzione di energia. Svolge anche un ruolo indiretto come antiossidante.

Come supplemento, può aiutare a prevenire o alleviare l’emicrania, prevenire l’anemia, prevenire la cataratta.

Le fonti principali sono frattaglie, lievito, uova, latticini, pesce.

Un supplemento di vitamina B2 può essere utile per le donne in gravidanza e allattamento, le persone che seguono una dieta dimagrante, i vegetariani rigorosi, gli anziani, le persone con diabete, le persone con malattie renali, i fumatori, gli atleti.

La vitamina B2 è sicura

Tuttavia, alcuni studi suggeriscono che la mancanza di vitamina B2 può inibire la crescita delle cellule tumorali. Per questo motivo, consigliamo ai pazienti oncologici di assumere dosi elevate di riboflavina solo sotto controllo medico.

La vitamina B3 ci aiuta ad avere energia. Fa ormoni e messaggeri chimici del cervello.

Dato come integratore nella sua forma di acido nicotinico, abbassa il colesterolo, i trigliceridi e potrebbe diminuire la mortalità coronarica. In lievito, fegato, carne e pesce, uova. Un supplemento di vitamina B3 può essere utile per le donne in gravidanza e in allattamento, per le persone.

Affetti da colesterolo alto e trigliceridi

Diabetici, persone con malattie intestinali, anziani. Sconsigliamo dosi elevate di vitamina B3. Acido nicotinico senza il controllo medico non deve superare i 500 mg / die, specialmente in forma ritardata rischio di aumento degli enzimi epatici.

La vitamina B5 (acido pantotenico) è utilizzata nella produzione di energia, nella risposta allo stress, nella sintesi dell’emoglobina e nella trasmissione degli impulsi nervosi.

Come supplemento, abbassa il colesterolo e i trigliceridi quando sono alti. Tra i cibi più ricchi ci sono lieviti, frattaglie, funghi, carne, pesce, uova, lenticchie, latticini, pappa reale. Donne in gravidanza e allattamento, persone sotto stress cronico, persone con diabete, persone a rischio di malattie cardiovascolari.

Beneficiare di un supplemento di vitamina B5

Questa vitamina è sicura anche ad Alte dosi.

La vitamina B6 è utilizzata nella produzione di energia, sintesi proteica, messaggeri chimici del cervello, emoglobina. Aiuta il corpo a combattere le tossine, i virus e i batteri attraverso la sintesi della taurina, corregge il magnesio e gioca un ruolo.

Nella risposta allo stress, sostiene l’immunità e ricicla l’omocisteina, una sostanza tossica quando si accumula nelle arterie e nel cervello. Come supplemento, previene la nausea di gravidanza e disturbi mestruali. Potrebbe alleviare la sindrome del tunnel carpale e svolgere un ruolo nel trattamento dell’autismo.

Tra i cibi più ricchi di fegato B6, lievito, germe di grano, lenticchie, cavolfiore, banane, carne e pesce.

Donne in gravidanza e in allattamento, le persone sotto stress cronico potrebbero usare piridossina. Si consiglia di non consumare regolarmente più di 10 mg / giorno a meno che non sia consigliato dal punto di vista medico. Per maggiori informazioni sulla vitamina B6, consultare la monografia del prodotto.

La vitamina B8 è utilizzata per la produzione di energia, la sintesi dei grassi e del glucosio.

Come integratore, eviterebbe malformazioni del feto, e migliorare la qualità delle unghie. La biotina si trova nel fegato, nel tuorlo d’uovo, nella soia, nelle lenticchie, nei fagioli, nel mais e nelle noci.

Donne in gravidanza e in allattamento, le persone che bevono molto alcol potrebbero beneficiare di un integratore biotina. Non vi è alcun rischio di eccessiva assunzione di biotina, ma la supplementazione può influenzare i risultati degli esami del sangue. Non prenda un contenitore di biotina prima di un esame del sangue.

Per maggiori informazioni sulla vitamina B8, vedere la nostra monografia completa

A cosa serve?

La vitamina B9 aiuta a soddisfare le esigenze proteiche, sintetizza i messaggeri chimici del cervello e gli acidi nucleici per DNA e RNA. Consente il riciclaggio di una sostanza tossica, l’omocisteina, che può accumularsi nel cervello e nelle arterie. Partecipa alla prevenzione dei tumori.

Come supplemento, previene malformazioni del feto, combatte la depressione, e può ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, cancro, disturbi cognitivi correlati all’età e Alzheimer.

Dove trovarla?

I folati sono presenti principalmente in foglie di piante. Si trova in verdure verdi, semi come mais e ceci, fegato non deve essere confuso perché è troppo spesso fatto folati (forma naturale) e acido folico forma sintetica.

La vitamina B9 è raccomandata per le donne in età fertile, le persone con depressione, gli anziani, i fumatori, le persone con disturbi cronici dell’apparato digerente.

Consigliamo di non assumere acido folico (forma sintetica) a dosi superiori a 400 microgrammi al giorno per lunghi periodi di tempo.

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here